Racconti del Terrore!!!

Ogni racconto di Poe è un inquietante biglietto di sola andata per il cuore profondo dell’orrore. «Non c’è racconto degno di questo nome se dalla prima parola non suscita l’interesse del lettore che deve giungere all’ultima riga per comprendere la soluzione finale», scriveva Baudelaire.
Le dieci storie di questa raccolta, tra cui i celeberrimi Il gatto nero e Il cuore rivelatore, sono proprio così: capolavori indimenticabili nei quali il macabro s’allea col delitto, l’incubo con la follia, l’amore con la morte. Sono un labirinto, una pianta carnivora che non lascia più la preda; il lettore che, anche solo per caso, si lasci attirare dalla prima parola, non può più tirarsi indietro.

Quando a metà 800 E.A. Poe scrisse questi racconti del terrore, forse incutevano seriamente paura al lettore. Ai giorni nostri, abituati anche troppo dalla dura realtà, il lettore non subisce più lo stesso effetto dei lettori dell’ottocento. Sono comunque dei bei racconti, con cui passare un po di tempo, con una buona lettura.
Chissà però, se con un buon regista, non possano diventare dei grandi film dell’Horror.

“La mia non è propaganda”, è semplicemente un modo per condividere il mio pensiero sul libro letto,
  commentarlo e discuterne insieme, qualora lo vogliate.

Sinceramente….. il vostro —> ElSannio!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...